Intercettare, interpretare e concretizzare le nuove opportunità di business. È con questa visione e questo approccio che Fincantieri studia, monitora, valuta e definisce le priorità verso cui orientare la propria strategia. Si tratta di un processo strutturato a partire dall'analisi dei mega trend per individuare le trasformazioni globali in atto nella società, nell'economia, nella cultura e nella vita delle persone per arrivare a definire rischi e opportunità e dare indicazioni precise sulle tecnologie necessarie per farvi fronte.

 

La visione di lungo periodo del Gruppo è articolata su cinque pilastri che costituiscono la direzione fondamentale del processo di Ricerca e Innovazione. Tali sono l'eco-sostenibilità ed efficienza energetica dei mezzi navali (Green Ship); la loro digitalizzazione (Smart Ship); la loro automazione (Autonomous Ship); lo sviluppo di processi e strutture produttive più efficienti, sicure e sostenibili (Smart Yards); l'introduzione di soluzioni innovative per la crescita dell'Economia Blu (Smart Offshore Infrastructures).

Green Ship

Il concetto di greening sta guidando l'innovazione e i mercati ormai da diversi anni, rappresentando un tema di rilevante importanza agli occhi dell'opinione pubblica. Il CLIA, associazione internazionale che riunisce gli armatori del settore crocieristico, ha infatti recentemente annunciato l'impegno formale a ridurre del 40% entro il 2030 le emissioni di carbonio da parte di tutte le navi da crociera, perseguendo così l'obiettivo dell'International Maritime Organization (IMO), di portare a zero, entro la fine del secolo, le emissioni di carbonio per l'intera industria navale. Fincantieri considera la Green Ship una pietra miliare della propria strategia. I recenti contratti, siano essi legati ai settori delle nuove costruzioni o dei refitting, sono caratterizzati dall'impiego di tecnologie avanzate, quali Liquefied Natural Gas (LNG), batterie, moderni sistemi di abbattimento degli inquinanti e di miglioramento dell'efficienza energetica. Fincantieri intende vincere questa sfida mediante un approccio olistico in grado di coprire tutti i sottosistemi di bordo. Le attività future riguarderanno in primo luogo la riduzione delle emissioni in aria e in acqua, il miglioramento dei sistemi di gestione e smaltimento dei rifiuti a bordo e la riduzione di rumore e vibrazione emessi. Inoltre il Gruppo sostiene un Green Fuel Switch, anche attraverso l'impiego di energie rinnovabili, e crede fortemente nello sviluppo di nuove tecnologie per la de-carbonizzazione, quali le Fuel Cell, materiali ad alte prestazioni e nuove idee di ecodesign.

Smart Ship

È essenziale considerare come i dispositivi IoT (Internet of Things) e smart stanno pervadendo tutti i settori industriali. L'ambito navale non può pertanto essere esentato da questa rivoluzione "intelligente". Lo sviluppo della sensoristica, dei sistemi di monitoraggio e di supporto alla navigazione e alle attività di bordo abilitano l'incremento del valore aggiunto dell'intero prodotto nave, oltre che un suo miglioramento in termini di sicurezza. In effetti, lo studio di misure pre-incidente (soluzioni progettuali e operative per la riduzione della frequenza degli incidenti) e di misure che migliorino le capacità di resilienza delle navi (la capacità della nave di sopravvivere ad eventi accidentali) garantirà un aumento della sicurezza a 360 gradi. Inoltre la realizzazione di soluzioni tecnologicamente avanzate permetterà l'ottimizzazione e l'automazione dei processi e la riduzione dei costi operativi a essi associati.

Autonomous Ship

Una delle sfide più interessanti per l'industria navalmeccanica è la tematica dello sviluppo di navi autonome di dimensioni significative, che possano essere impiegate in qualsiasi scenario operativo, comprese le zone portuali congestionate. I fattori tecnologici chiave che guidano questa tendenza sono basati sull'introduzione di nuove tecnologie che, a partire dall'integrazione di diversi sistemi, siano in grado di tracciare le operazioni della nave e consentirne la manovra in piena autonomia. Inoltre, ogni nave altamente sensorizzata o autonoma richiederà studi di sicurezza informatica molto avanzati per evitare qualsiasi tipo di attacco di pirateria.

Smart Yard

Fincantieri ha individuato diverse aree di interesse per il miglioramento delle fasi di progettazione e produzione nei futuri "cantieri intelligenti". Gli obiettivi principali sono legati al miglioramento della sicurezza e della produttività. Modelli computazionali, metodologie di prodotto virtuali, produzione additiva, cobotica, procedure logistiche e di controllo qualità guideranno l'evoluzione del cantiere navale nell'ambito Industry 4.0. Nei prossimi anni, le navi saranno progettate e prodotte tenendo ancora più in considerazione la prospettiva del ciclo di vita, dalla progettazione alla dismissione. Inoltre, saranno sviluppati metodi e tecniche di produzione innovativi ed economicamente convenienti, con particolare attenzione verso le procedure di saldatura e giunzione.

Smart Offshore Infrastructures

Il mondo offshore sta evolvendo velocemente e Fincantieri vuole essere protagonista del cambiamento. L'evoluzione è guidata da nuovi modelli di business e dalla necessità di sfruttare in maniera efficiente l'ambiente marittimo anche grazie a infrastrutture adattabili a diversi usi, tra cui il lavoro e la vita in mare. Le piattaforme polivalenti saranno in grado di supportare contemporaneamente attività diversificate, come l'acquacoltura, la produzione di energia, l'estrazione di materie prime ed idrocarburi. Inoltre le piattaforme saranno impiegate per immagazzinare prodotti (energia e materiali) durante il funzionamento. La loro costruzione modulare consentirà di modificare l'infrastruttura durante il suo ciclo di vita aggiungendo o smantellando i singoli moduli, soddisfacendo in tal modo requisiti diversificati nel tempo, il che aumenterà l'efficienza complessiva delle operazioni offshore. L'aumento delle attività offshore, e il loro progressivo spostamento in aree sempre più remote, richiederà anche infrastrutture di supporto, in particolare per il trasferimento di persone e materiali da e verso terra.