Invented in Fincantieri

Per proteggere i costanti investimenti fatti nell’ambito della ricerca e sviluppo, il know-how maturato e consolidato nel corso degli anni e quel vantaggio competitivo acquisito grazie alle innovazioni introdotte, è fondamentale proteggere la proprietà intellettuale. In quest’ottica Fincantieri, nell’ultimo triennio, ha raddoppiato le domande di brevetto depositate. Solo nel 2015 ne ha presentate 9 per tutelare dei dispositivi all’avanguardia e 3 per disegni di esterni, innovazioni che troveranno applicazione sui prodotti del Gruppo.

 

Il procedimento di tutela della proprietà intellettuale interessa in maniera trasversale le varie Business Unit aziendali e riguarda principalmente i metodi di processo costruttivo, la componentistica navale e i nuovi concept progettuali. A occuparsi di questa attività è l’Intellectual Property Management che svolge una serie di funzioni: identifica le opportunità e i rischi del project portfolio, attuando le relative azioni di tutela e cross-licensing; riduce i costi del portafoglio brevetti, ottimizzando l’ambito di tutela; gestisce il processo di deposito brevettuale, garantendone l’allineamento con le priorità strategiche.