LA SALUTE E LA SICUREZZA SUL LAVORO, DUE PRIORITÀ ASSOLUTE

Per le dimensioni e l’importanza delle attività che svolge, Fincantieri è pienamente consapevole di avere un ruolo rilevante nel favorire lo sviluppo economico e il benessere delle comunità in cui opera. Per ottemperare a questo impegno il Gruppo pone alla base di ogni propria azione una rigorosa tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori, adottando e aggiornando costantemente gli strumenti di intervento.

 

Questa cultura aziendale, condivisa a tutti i livelli del Gruppo, si è concretizzata in iniziative e risultati tangibili: nel corso del 2015 Fincantieri ha portato avanti l’iter di certificazione del Sistema di Gestione Aziendale in tema di Salute e Sicurezza sul Lavoro secondo i requisiti della norma BS OHSAS 18001. Inoltre è proseguito, per il quarto anno consecutivo, il progetto “Verso Infortuni Zero”, che dal 2011 ad oggi ha consentito di ridurre gli incidenti del 50%.

Si tratta di un’iniziativa importante e articolata su vari piani di azione: oltre alla campagna di comunicazione per far conoscere a tutti i dipendenti le best practice e favorire l’adozione di tecnologie software di controllo avanzate, lo scorso anno è stato introdotto un nuovo strumento di formazione e informazione denominato “Sicurezza Attiva”. Il progetto ha coinvolto inizialmente 4.000 dipendenti diretti di Fincantieri e successivamente è stato esteso anche ai lavoratori di ditte esterne, per un totale di oltre 8.500 ore erogate ogni mese.

 

L’obiettivo è diffondere la cultura di una sempre maggiore affermazione della sicurezza come priorità assoluta di Fincantieri, attraverso un percorso di sensibilizzazione su varie tematiche direttamente

on-the-job. Gli incontri si svolgono, infatti, sul luogo di lavoro per analizzare e valutare le possibili problematiche e come prevenire eventuali rischi per la salute.