Grazie a un modello produttivo competitivo e fortemente connesso con la rete di produzione nazionale, Fincantieri genera impatti aggiuntivi per l'economia nazionale.

Secondo uno studio del Censis, il V Rapporto Economia del mare 2015, ogni euro investito nella cantieristica produce un valore di 4,5 volte superiore, a beneficio soprattutto del territorio d'insediamento, attraverso il coinvolgimento di un ampio e diversificato network di imprese, fra cui molte piccole medie imprese altamente specializzate. Ogni nave da crociera costruita da Fincantieri sviluppa mediamente circa € 2,7 – 3,6 miliardi di volume di business per il Sistema Italia:

∼ € 600-800 mln

direttamente generato da Fincantieri

∼ € 2,1-2,8 mld

addizionale tramite stimolo per l'indotto

L'impatto sull'occupazione può essere calcolato considerando a monte l'occupazione diretta, cioè gli occupati diretti di Fincantieri in Italia, alla quale si aggiunge l'occupazione indiretta di primo livello, cioè l'occupazione delle ditte appaltatrici di Fincantieri e quella di secondo livello, rappresentata dagli occupati delle ditte sub-appaltatrici. A tale occupazione finale, è necessario a sua volta aggiungere l'occupazione indotta dai consumi delle famiglie di tutti gli occupati.

Dal grafico si evince che:

 - le oltre 9.800 risorse dirette di Fincantieri attivano in Italia circa 57.700 unità di lavoro in ambito industriale (considerando appalto e subappalto) sul settore manifatturiero;
 - aggiungendo anche l'effetto indotto dei consumi delle famiglie, l'occupazione arriva a 89.900 unità.


Considerando gli effetti sia a monte che a valle della propria struttura produttiva, Fincantieri si caratterizzerebbe quindi per un effetto moltiplicativo occupazionale particolarmente consistente, confermando l'azione ad ampio raggio che l'Azienda ha sul sistema Paese.

Approfondimenti

Responsabilità economica

Valore economico per gli stakeholder

Il Ponte per Genova

Il nostro approccio fiscale

Catena di fornitura

Modello di Business