Viaggiare sempre in prima classe

Rigoroso, selettivo , dinamico e destinato a pochissimi costruttori. È il business mondiale delle navi da crociera. Perché il nostro successo è fatto di esperienze e competenze che arrivano da lontano.

Un’innata capacità di fare la differenza

È un successo che arriva da lontano quello di Fincantieri nel business delle navi da crociera.  Già nei primi anni del ‘900 il Gruppo si distinse a livello mondiale per la capacità di realizzare navi uniche per design, eleganza, allestimenti interni e soluzioni ingegneristiche adottate. Una leadership confermata dalla costruzione del più noto e iconografico transatlantico italiano: nato nel cantiere di Genova, il Rex ha legato il suo nome alla conquista del Nastro Azzurro, battendo nel 1933 il record della traversata atlantica.

 

Negli anni ’80 l’azienda è tra le prime a intercettare la nuova tendenza dell’industria turistica nel comparto crocieristico e a proporsi sul mercato facendo valere proprio quell’esperienza acquisita nei decenni precedenti come costruttore di transatlantici. Sono i primi anni ’90 quando viene consegnata la Crown Princess, un gioiello che farà leggenda, grazie allo skyline a forma di delfino disegnato da Renzo Piano. 

Oggi l’Azienda è protagonista indiscussa nella creazione e realizzazione di navi da sogno per i più importanti operatori del settore. Con 65 unità costruite e altre 8 in consegna entro il 2016, Fincantieri si conferma sempre più leader mondiale del mercato in tutti i segmenti come testimoniano i numeri: un terzo del potenziale della flotta di navi da crociera è uscito dai nostri cantieri, insieme portano in giro per il mondo 8 milioni di passeggeri all’anno, ovvero un crocierista su tre.

 

Per conquistare e mantenere questi primati abbiamo puntato sull’innovazione tecnologica, sulla capacità di armonizzare in forme inedite redditività per l’armatore, funzionalità e piacere a bordo. Un esempio recente di questo approccio è il Project Mille di Fincantieri un concept rivoluzionario di configurazione degli spazi sulla nave che consente di ottenere il 10% in più cabine, il 10% di aree scoperte e il 10% di efficienza. 

Leader di mercato e tecnologia in tutti i segmenti

Premium/Upper Premium

Navi per i passeggeri più esigenti, con spazi e servizi dedicati ed esclusivi.

Luxury

Navi selettive, più piccole e più intime, esclusive nelle destinazioni offerte, nel servizio, negli arredi e negli spazi, con cabine più ampie.

Contemporary

Unità oltre le 100.000 tsl, spettacolari e ricche di attrattive: anche la nave stessa diventa destinazione

Exploration/Niche

Navi “a tema” per crociere speciali, sui fiumi o verso l’Antartide, destinate a viaggiatori-esploratori.

I NUMERI DELLA COMPLESSITÀ

Che cosa occorre in media per costruire una nave da crociera

22.000

mq di sale pubbliche:

come tre campi di calcio

3.800

km di cavi:

più di 7 volte la distanza Roma – Venezia

135.000

ore di progettazione

2.000.000

di ore di lavoro in cantiere

Cruise ships

Brochure