Svolgiamo la nostra attività nel rispetto della legge, dei regolamenti interni e dell'etica professionale. A tal fine abbiamo sviluppato un insieme di politiche e linee guida che ci supportano quotidianamente, riportate nelle singole sezioni del sito.

 

Tutte le attività del Gruppo sono svolte nell'osservanza delle Convenzioni Internazionali (es: la Convenzione OCSE del 1997 contro la corruzione negli affari) e nel rigoroso rispetto dei diritti dell'uomo sanciti nella Dichiarazione Universale dell'ONU.

 

Fincantieri ha adottato un approccio integrato all'anticorruzione che partendo dal valore dell'Integrità, principio cardine che ispira il business della Società, definisce regole attraverso il Codice di Comportamento, sviluppa modelli di compliance come il Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D.Lgs. 231/01 (Modello 231), aderisce ad iniziative istituzionali di controllo e tutela della legalità (Protocollo Quadro Nazionale di Legalità), introduce e aggiorna politiche e procedure operative, fornisce formazione specifica e coinvolge tutti gli stakeholder nel controllo del programma attraverso il sistema di whistleblowing.

 

Partendo da questo contesto la Società intende intraprendere il percorso per la certificazione dei sistemi di gestione anticorruzione ISO 37001 quale parte integrante del Piano di Sostenibilità adottato dalla Società.
Il mantenimento dell'efficacia delle iniziative anti-corruzione è garantito inoltre da ulteriori azioni, a partire dalla vigilanza sulla validità e adeguatezza del Modello 231, svolta a termini di legge dall'Organismo di Vigilanza, dall'effettuazione di audit mirati in base ad un programma annuale e a richieste specifiche dell'Organismo di Vigilanza, per concludere con il periodico assessment del rischio corruzione e frode nell'ambito dell'Enterprise Risk Management.

 

Da ultimo, FINCANTIERI promuove la Responsabilità Sociale dando informativa su quanto fatto al riguardo nel proprio Bilancio di sostenibilità.