Esempi di progetti di innovazione

In ambito europeo

Framework H2020

  • FLARE (FLooding Accident REsponse); “Research and Innovation Action” che mira a sviluppare una metodologia basata sull’analisi di rischio per valutare e controllare il rischio di allagamento in tempo reale a bordo di navi passeggeri. Participant contract n. 814753; Contributo 305.812.50 euro
  • ECHO (European network of Cybersecurity centres and competence Hub for innovation and Operations); "Research and Innovation action" mirata a sviluppare un approccio coordinato e strutturato per incentivare in modo proattivo la difesa cibernetica dell'Unione, attraverso efficienti collaborazioni transettoriali; Participant contract n. 830943; Contributo 585.000 euro
  • HOLISHIP (HOLIstic optimisation of SHIP design and operation for life cycle); "Research and Innovation Action" che mira a ridurre al minimo il costo totale della nave nel ciclo di vita. Participant contract n. 689074; Contributo 520.000 euro
  • RAMSSES (Realisation and Demonstration of Advanced Material Solutions for Sustainable and Efficient Ships); "Innovation Action" che mira ad ottenere il riconoscimento dei materiali avanzati nell'industria marittima europea. Participant contract n. 723246; Contributo 581.000 euro
  • SAFEMODE (Strengthening synergies between Aviation and maritime in the area of human Factors towards achieving more Efficient and resilient MODEs of transportation): il progetto si propone di sviluppare una nuova cornice progettuale di “HUman Risk Informed Design” (HURID) al fine di identificare, raccogliere e valutare i dati relativi al fattore umano per basare la progettazione di sistemi e procedure operative su modelli di rischio. Participant contract n. 814961. Contributo 252.000 euro

EDA/PADR

  • OCEAN2020 (Open Cooperation for European mAritime awareNess); Il progetto mira a introdurre e aumentare l'uso di concetti di "situational awareness" in ambiente marittimo. Participant contract n. 801697; Contributo 250.000 euro
  • DEW on Ship (Study on the use of Directed Energy Weapons on Board Naval Ships Against Unmanned Vehicles): il progetto ha l'obiettivo di analizzare i sistemi d'arma ad energia diretta e le problematiche relative alla loro integrazione e utilizzo in scenari anti-UAV, anti-USV e anti-FIAC. Contributo 18.000 euro

Framework Life

  • PIAQUO (Practical Implementation of AQUO): progetto cooperativo che si propone di ridurre il problema del rumore subacqueo e il suo impatto sull’ecosistema marino mediante l’ottimizzazione delle eliche e lo sviluppo di un modello di autovalutazione in tempo reale. Contributo 477.000 euro

FRAMEWORK CEF

  • EALING (European flagship Action for cold ironing in ports): il progetto mira ad accelerare l'effettiva implementazione di soluzioni di alimentazione on-shore (OPS) nei porti marittimi dell'UE. Contributo 60.000 euro

FRAMEWORK ERASMUS+

  • GREENSHIP (Toward zero ship emission): il progetto prevede la creazione di un corso in modalità e-learning per la formazione di una nuova figura a bordo nave: «Emission Manager» rispondente ai nuovi requisiti IMO. Contributo 34.924 euro

In ambito italiano

MISE

  • TecBIA (Tecnologie a basso impatto ambientale per la produzione di energia su mezzi navali); Il progetto si ripropone di realizzare una nave laboratorio di circa 25 metri per lo studio di tecnologie a basso impatto ambientale per la produzione di energia su mezzi navali; CUP n. B98I17000680008; Contributo 5.077.000 euro
  • Innovazione del processo produttivo del sito di Marghera: progetto volto a soddisfare le esigenze infrastrutturali ed impiantistiche per la realizzazione di grandi sezioni di nave allestite a terra nello Stabilimento di Marghera revisionando il layout ed il processo produttivo. Contributo in via di definizione.
  • Innovazione del processo produttivo del sito di Monfalcone: il progetto si pone l'obiettivo strategico di innovare il processo di produzione delle navi da crociera, puntando sull’incremento dell’efficienza e la qualità delle attività di allestimento e montaggio delle sezioni per ridurre sensibilmente i tempi di "transito" in bacino. Contributo 2.956.000 euro
  • STESS (Sistemi e tecnologie per lo sviluppo dei servizi di "Post Vendita"): il progetto mira allo sviluppo di tecnologie prototipali, linee guida e processi che abilitino, in prospettiva, l’offerta e l’erogazione di un complessivo servizio post-vendita in bundle con i prodotti Fincantieri. CUP n. B91B19000540008; Contributo 2.339.000 euro
  • GreenCruise  (Sviluppo e test di nuovi strumenti, processi e metodi per l’incremento della sostenibilità di prodotto): progetto volto allo sviluppo di tecnologie, processi di progettazione e produzione ed alla prototipazione per verifica e test di diverse soluzioni capaci di rendere sempre più eco-compatibili e sicure le future navi da crociera di grandi dimensioni. Contributo 2.690.000 euro
  • Finance 4.0  (Digital Corporate Services): il progetto mira a definire una roadmap evolutiva di medio-lungo termine, in linea con i trend di innovazione internazionali,  per abilitare il dipartimento di Finance all’adozione di un approccio “value-driven”. Contributo 1.893.00 euro
  • CYMON: il progetto, finanziato dal Competence Center START 4.0, ha l'obiettivo di realizzare una piattaforma ibrida desktop / indossabile (HMD) che consenta di interagire con il modello informativo di un'ambiente (DIGITAL TWIN) per mezzo della realtà aumentata (AR). Contributo 65.145 euro

MIUR

  • TRIM (Tecnologia e ricerca industriale per la mobilità marina); Il progetto intende migliorare e sviluppare tecnologie per una maggiore efficienza delle carene e dei sistemi di propulsione. Il progetto intende anche conseguire la riduzione della resistenza al moto delle navi passeggeri; CUP n. B58F13000410008; Contributo 789.000 euro
  • ARES (Piattaforma di appoggio navale per droni subacquei ed aerei); Il progetto mira a estendere le capacità operative di una piattaforma navale tramite l’utilizzo di un sistema cooperativo di droni autonomi subacquei e di superficie. CUP n. B36G18001060008; Contributo 200.000 euro
  • TEOREMA (Soluzioni Tecnologiche per Piattaforme Energetiche Offshore Multiobiettivo); Il progetto consentirà di progettare e testare innovative tecnologie energetiche offshore attraverso lo sviluppo di due concetti di piattaforme tecnologicamente avanzate per la produzione di energia eolica, solare, da moto ondoso e da tecnologia MFC, tenendo conto dei principali fattori che ne condizionano la fattibilità e sostenibilità. CUP n. B86G16000450001; Contributo 68.000 euro
  • THALASSA (TecHnology And materials for safe Low consumption And low life cycle cost veSSels And crafts): Il progetto ha per obiettivo lo studio e lo sviluppo di tecnologie innovative e materiali avanzati da impiegare nella della filiera della cantieristica, tali che possano rispondere alle esigenze delle aziende coinvolte nel progetto e alle sfide poste dai programmi comunitari, nazionali e regionali in termini di trasporti marittimi intelligenti, verdi e integrati. L'approccio si basa su due elementi-chiave: la sostenibilità, associata alle prestazioni, e analisi del ciclo vita. Materiali, sistemi costruttivi e processi, su cui si focalizza il progetto, verranno sottoposti a un processo di innovazione che vuole superare l’attuale livello tecnologico. CUP n. B46C18000720005; Contributo 353.000 euro

Piano Nazionale Ricerca Militare (PNRM)

  • DECEIVING PROP - Fase 2: progetto finalizzato allo studio dei meccanismi di generazione e di propagazione del rumore irradiato da propulsori ad elica operanti nella scia di un mezzo navale oltre a fornire uno strumento in grado di supportare la diagnostica dei problemi idro-acustici e di propagazione del rumore. Contributo 174.000 euro
  • AVNT _ FASE 1 (Advanced Virtual Naval Theatre  –  Poligono di Tiro Mobile Navale): AVNT è un sistema semiautomatico di misura dei punti di caduta dei proiettili sparati da una nave per attività di valutazione prestazioni di tiro in alto mare. La soluzione è costituita da un set di torrette elettroottiche girostabilizzate navali, un sottosistema di comunicazione ed una plancia di controllo, e costituisce uno strumento di ausilio alla messa a punto di armamenti di bordo in maniera indipendente da poligoni costieri, da limitazioni di gittata e favorendo maggiore precisione di rilevamento del punto di caduta dei proiettili. Contributo 549.000 euro
  • FAR-SEAS 3: Il progetto prevede di aumentare l'autonomia in immersione ed operativa di mezzi sottomarini. Contributo 297.000 euro

In ambito regionale

REGIONE LIGURIA

  • CYBIC (Cyber Security delle Infrastrutture Critiche); Il progetto mira a sviluppare la difesa cibernetica delle infrastrutture critiche portuali della Regione; CUP n.G33D18000210007; Contributo 183.000 euro

REGIONE FRIULI-VENEZIA GIULIA

REGIONE SICILIA

  • SI-MARE (Soluzioni Innovative per Mezzi navali ad Alto Risparmio Energetico): studio di soluzioni strutturali in materiali leggeri ed avanzati per applicazioni navali. CUP n. G48I18001090007; Contributo 461.000 euro

REGIONE PUGLIA

  • MARIN  (Monitoraggio Ambientale Remoto): l’iniziativa è finalizzata alla realizzazione di un sistema composto da una piattaforma unmanned per il monitoraggio ambientale e da una stazione di comando di controllo terrestre, in grado di monitorare tale piattaforma. CUP n. B89J19000310007. Contributo 1.700.000 euro
  • IFuture (Accordo di programma per la costituzione del centro di ricerca e innovazione di IFM): il progetto mira a costruire un apposito centro di innovazione e sviluppo all'interno della propria organizzazione oltre che a sviluppare un nuovo motore per applicazioni industriali. Contributo 17.977.000 euro