Un approccio integrato basato sull’Open Innovation

I processi di ricerca e innovazione

 

Fincantieri segue un processo collaudato e strutturato che ha come obiettivo la creazione del valore attraverso l'innovazione e il mantenimento della leadership e della competitività.

 

Il processo è costruito a partire dalla definizione dei temi e delle priorità di innovazione, identificando i trend tecnologici di mercato, i trend economici generali e relativi ai nostri settori di attività, nonché le aspettative dei nostri clienti e dei consumatori finali. Tali analisi, eseguite in collaborazione con partner specializzati, conducono alla definizione dei sistemi e sottosistemi di interesse, dei KPI attuali e degli obiettivi di performance da raggiungere nel medio e lungo termine, delle tecnologie abilitanti fondamentali e delle traiettorie di sviluppo da perseguire.

Il principale processo di Ricerca & Innovazione è la gestione del Piano di Ricerca e Innovazione.

 

Il Piano R&I è alimentato da progetti proposti dalle diverse Business Unit e dalle società controllate. Un ruolo chiave di stimolo è svolto in tal senso da CETENA e dagli altri partner consolidati del Gruppo.

 

Fincantieri gestisce il Piano sviluppando l'innovazione direttamente all'interno delle Business Unit, coinvolgendo lo stesso personale che collabora quotidianamente alla realizzazione dei nostri prodotti. Le specializzazioni verticali necessarie alla progettazione e alla costruzione di una nave sono infatti numerose e il Gruppo ritiene che la strategia più efficiente sia il coinvolgimento di professionalità altamente specializzate in specifiche discipline, al fine di valutare le esigenze di innovazione attinenti al loro ambito.

 

Il Piano R&I è anche alimentato da due ulteriori processi gestiti a livello centrale: Technology Scouting e Innovazione con i Fornitori.

 

Le attività di Technology Scouting e di Innovazione con i Fornitori permettono di introdurre nel Piano R&I idee provenienti dall'esterno, assicurando costantemente una visione di lungo periodo sulle più recenti tecnologie.

 

Nel primo caso il Gruppo, sulla base dell'analisi dei trend tecnologici di lungo periodo, verifica quali nuove tecnologie non ancora applicate al settore navale possano essere utilmente impiegate sui propri prodotti o a supporto dei propri processi.

 

Nel secondo caso, il Gruppo collabora con i fornitori più sensibili all'innovazione per sviluppare delle innovazioni specifiche e applicarle insieme sul mercato.

 

I processi sono strutturati per massimizzare le ricadute sul prodotto finale degli studi e dei risultati dei diversi progetti. In particolare non sono trascurati gli aspetti di trasferimento tecnologico, per facilitare l'applicazione dei nuovi ritrovati a bordo, e di protezione della proprietà intellettuale, così da massimizzare il vantaggio competitivo.

Open Innovation

 

La complessità dei propri prodotti ha spinto Fincantieri a pensare i propri processi di innovazione fondandoli sia sulle competenze interne sia sulla strutturazione di partnership con numerosi stakeholder esterni differenti per tipologia e collocazione geografica. Il ruolo di system integrator svolto dal Gruppo rende infatti necessaria la creazione di rapporti duraturi che consentano lo sviluppo di programmi collaborativi di innovazione, per permettere l'introduzione di nuove tecnologie, il miglioramento continuo di quelle attuali, in termini di qualità, efficienza e costi, e la riduzione dei rischi. In tal modo, Fincantieri ha dato corpo al paradigma dell'Open Innovation, un modello di cooperazione tra imprese e strutture di ricerca in grado di costituire un network diffuso di collaborazioni estese a livello internazionale.

Un ruolo fondamentale è svolto da CETENA che rappresenta l'elemento caratterizzante delle attività di ricerca precompetitiva per tutto il Gruppo. Il Centro per gli Studi di Tecnica Navale si occupa infatti, fin dal 1962, di ricerca e consulenza in campo navale e marittimo, svolgendo attività a livello nazionale e internazionale a sostegno di cantieri, società armatrici, marine militari e operatori marittimi. CETENA può avvalersi di un esteso know how in numerosi ambiti prettamente navali tra cui la fluidodinamica, strutture e materiali innovativi, l'efficienza energetica e controllo delle emissioni, la sicurezza e gli strumenti di supporto decisionale, lo sviluppo di simulatori di manovra e di navigazione e le attività di prova a mare e in laboratorio.