Per le dimensioni e l'importanza delle attività che svolgiamo, siamo pienamente consapevoli di avere un ruolo rilevante nel favorire lo sviluppo economico e il benessere delle comunità in cui operiamo.
Per ottemperare a questo impegno, il Gruppo pone alla base di ogni propria azione una rigorosa tutela della salute e della sicurezza di tutti i lavoratori, siano essi dipendenti o maestranze in appalto.


Il benessere della persona è posto al centro di ogni dinamica aziendale, nella consapevolezza che la sicurezza sia un diritto di tutti e un dovere di ognuno e che la stessa non può che passare attraverso il confronto e la collaborazione.


I buoni risultati in materia di sicurezza sul lavoro, che hanno visto una significativa riduzione del fenomeno infortunistico nel recente periodo, sono frutto di un percorso di crescita culturale e di sviluppo professionale delle risorse impiegate nei processi aziendali intrapreso da tempo.

 

Nel 2010 l’Amministratore Delegato ha sottoscritto la prima policy aziendale con l’obiettivo di affermare che la sicurezza è un valore irrinunciabile per il Gruppo e una priorità nelle scelte messe in campo dall'Azienda.

Contestualmente abbiamo istituito i Comitati Qualità e Sicurezza allo scopo di presidiare i processi a livello di unità produttiva. I Comitati Qualità e Sicurezza si riuniscono periodicamente, sono presidiati dalla Direzione dell’unità produttiva e composti dai primi riporti, oltre che dai responsabili in materia di qualità, salute, sicurezza e ambiente.

Abbiamo proseguito l’attività di implementazione e consolidamento dei sistemi di gestione in materia di salute e sicurezza sul lavoro nelle nostre unità operative, con l’obiettivo di supportare l’attuazione della politica adottata in merito dall’Azienda.

La certificazione di conformità in tema di salute e sicurezza sul lavoro nel rispetto della norma OHSAS 18001 copre quasi la totalità delle unità produttive italiane.


Anche il sito statunitense di Marinette è in possesso della certificazione del sistema di gestione in materia di salute e sicurezza sul posto lavoro.

 

Il gruppo VARD ha ottenuto la certificazione OHSAS 18001 per i cantieri VARD di Braila e Tulcea in Romania, e VARD Vung Tau in Vietnam. Tutti i cantieri di VARD sono allineati agli standard SA 8000, che si basano sulle convenzioni International Labour Organization (ILO) e sulla Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo (quello di Vung Tau è anche certificato).

Formazione, informazione e prevenzione

Formazione, informazione e cultura della prevenzione sono per l’Azienda valori imprescindibili.


Siamo impegnati in iniziative di miglioramento continuo che passano anche attraverso l'introduzione e l'aggiornamento costante di strumenti di informazione e formazione, modalità e tempistiche di intervento.
Anche grazie alle molteplici iniziative sviluppate dal 2011 a supporto del progetto di comunicazione interna Verso Infortuni Zero, il fenomeno infortunistico ha subito una drastica riduzione (oltre il 60%).

FINCANTIERI PER LA CULTURA DELLA SICUREZZA SUL LAVORO

FINCANTIERI S.p.A e INAIL (Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro) hanno firmato un Protocollo d'Intesa volto allo sviluppo della cultura della sicurezza sul lavoro e alla realizzazione di attività e progetti per la riduzione sistematica degli infortuni e delle malattie professionali. Il Protocollo fa seguito a una collaborazione pluriennale e definisce gli ambiti e le modalità di attuazione delle attività finalizzate alla tutela della salute e sicurezza dei lavoratori:

  • l'analisi dei processi produttivi, con riferimento ai rischi connessi alle lavorazioni proprie del settore della cantieristica navale e in particolare a quelli derivanti da interferenze tra le attività delle risorse interne e quelle delle risorse esterne;
  • il monitoraggio del sistema di gestione della salute e sicurezza in essere per i lavori in appalto;
  • l'analisi dell'evoluzione del fenomeno infortunistico;
  • l'analisi del modello di mappatura dei "near miss": gli che hanno in sé la potenzialità di produrre un infortunio;
  • l'individuazione e la realizzazione di nuove iniziative formative e informative volte alla promozione della cultura della prevenzione.

VERSO INFORTUNI ZERO

Il progetto, articolato su vari piani di azione, ha coinvolto, in momenti diversi, il personale aziendale e quello delle ditte in appalto integrate nel processo produttivo, sui temi della prevenzione e della sicurezza.


In tale contesto sono stati calendarizzati incontri mensili "on the job" per trattare, non in aula ma sul luogo di lavoro, situazioni comuni di rischio e modalità di prevenzione. L' iniziativa che va sotto il nome di Sicurezza Attiva ed inizialmente coinvolgeva solo risorse interne all'Azienda è stata successivamente estesa a tutti i lavoratori: Fincantieri "informa" i suoi dipendenti diretti ma anche le maestranze di ditte terze.

INSIEME IN SICUREZZA

A partire dal gennaio 2018 è stato reso disponibile un nuovo strumento, volto a tutelare la risorsa umana e promuovere comportamenti corretti, anche dal punto di vista ambientale: Insieme in Sicurezza. Si tratta di un videocorso multimediale informativo, rivolto anche a tutti i dipendenti delle ditte esterne (un bacino di utenza di circa 30.000 persone) da visionare al momento del primo ingresso nei siti produttivi del Gruppo.

VISION ZERO

Nel gruppo VARD, in analogia a Verso Infortuni Zero, è stato implementato il progetto Vision Zero, che mira a ridurre il rischio di ogni tipo di incidente, sia per le persone che per l'ambiente. Il 2018 ha confermato un trend positivo di risultati in tema di riduzione del fenomeno infortunistico.

RICONOSCIMENTI D’ECCELLENZA IN USA

Le controllate statunitensi hanno continuato il loro impegno in linea con gli obiettivi previsti dai progetti di comunicazione e formazione in ambito sicurezza e ambiente. Fincantieri Bay Shipbuilding ha vinto per il quarto anno consecutivo lo Shipbuilders Council of America Excellence in Safety Award. Fincantieri Marinette Marine e Fincantieri Bay Shipbuilding, inoltre, sono state insignite dell'Excellence in Safety Award da parte del Shipbuilders Council of America.

QUALI OBIETTIVI ABBIAMO SU QUESTO TEMA?

Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro: Obiettivi e target Piano di sostenibilità 2018-2022

Impegni Obiettivi Descrizione / Target Benefici Tempistica

Proseguimento del miglioramento della salute e della sicurezza dei lavoratori

Ottenimento della certificazione ISO 45001

Passare dalle attuali certificazioni secondo lo standard OHSAS 18001 allo standard ISO 45001. La certificazione secondo lo standard ISO 45001 definisce i requisiti del Sistema di Gestione Salute e Sicurezza sul lavoro

 

100% dei cantieri italiani certificati

Minimizzare i rischi, migliorare i livelli di salute e sicurezza sul lavoro, migliorare l'immagine dell'impresa, riducendo i premi assicurativi e le garanzie finanziarie ove previste

2020

 

Iniziative di coinvolgimento del subappaltato (workshops, "ultimo metro",...) sui temi legati alla salute e sicurezza

Sviluppare un progetto di coinvolgimento delle ditte di subappalto sui temi di gestione della salute e sicurezza

 

75% della popolazione informabile in Italia

Migliorare la consapevolezza e la gestione della salute e della sicurezza dei lavoratori in subappalto

2021

 

Promozione della salute per la diffusione di stili di vita salutari

Sviluppare un progetto di promozione della salute sul luogo di lavoro finalizzato alla diffusione di stili di vita salutari e alla prevenzione di malattie quali l'obesità, diabete, ictus, ecc.

 

75% della popolazione informabile in Italia

Ridurre l'assenteismo, accrescere la produttività, ridurre il turn-over, facilitare le assunzioni e la promozione di un'immagine positiva e attenta ai bisogni del personale

2022

FOCUS ON: INSIEME IN SICUREZZA

Tra gli obiettivi posti a supporto dell'iniziativa vanno segnalati quello di trasmettere maggiore consapevolezza del contesto logistico e operativo nel quale si andrà ad operare nonché la riduzione dei rischi da interferenza, che possono svilupparsi in situazioni di collaborazione, tra dipendenti diretti e maestranze in appalto.

30.000

persone di target

100

protagonisti: lavoratori interni ed esterni

10

lingue usate

1.839

clip video girate per un totale di 810 minuti di filmato grezzo

10

responsabili del Servizio Prevenzione e Protezione aziendali coinvolti

100

versioni del videocorso prodotte: 10 lingue x 10 unità produttive

150

minuti di durata

35

situazioni di rischio da interferenza evidenziate

180

misure di prevenzione e protezione raccomandate

Guarda la Demo

Copyright
Il presente filmato e i suoi contenuti quali, a titolo esemplificativo e non esaustivo, il testo, la grafica, l'audio e le immagini, sono di proprietà FINCANTIERI S.p.A. e non possono essere in alcun modo utilizzati, copiati, scaricati, riprodotti, modificati, pubblicati, inviati, trasmessi o distribuiti in qualsiasi modo senza il preventivo consenso scritto di FINCANTIERI S.p.A.

Approfondimenti

Responsabilità verso le risorse umane

Le nostre persone

Patto comportamentale

Diversità e pari opportunità

Formazione e sviluppo

Security

Remunerazione

Welfare aziendale

Etica d'Impresa