La sicurezza sul lavoro, la salute dei lavoratori, la cura e il miglioramento degli ambienti lavorativi, costituiscono da sempre i nostri principi ispiratori e la base delle nostre politiche, che considerano la sicurezza fattore strategico e di sviluppo dell’impresa.

Poniamo alla base di ogni azione una rigorosa tutela della salute e della sicurezza di tutti i lavoratori, siano essi dipendenti o maestranze di imprese di appalto. Il benessere della persona è posto al centro di ogni dinamica aziendale, nella consapevolezza che la sicurezza sia un diritto di tutti e un dovere di ognuno e che la stessa non possa che essere acquisita attraverso il confronto e la collaborazione.

 

Nel 2010 l’Amministratore Delegato ha sottoscritto la prima Policy Sicurezza con l’obiettivo di affermare che la sicurezza è un valore irrinunciabile per il Gruppo e una priorità nelle scelte messe in campo dall'Azienda.

Per assicurare la salute e sicurezza dei lavoratori, abbiamo redatto la Politica di Salute e Sicurezza, integrata con l’ambiente e l’energia. La Politica è vincolante per tutti i dipendenti di Fincantieri ed è indirizzata all'intera platea dei fornitori. Essa viene condivisa in particolar modo attraverso le attività di coordinamento effettuate costantemente nelle diverse unità produttive.

SISTEMA DI GESTIONE SALUTE E SICUREZZA

Abbiamo proseguito l’attività di implementazione e consolidamento dei sistemi di gestione in materia di salute e sicurezza sul lavoro nelle nostre unità operative, con l’obiettivo di supportare l’attuazione della politica adottata in merito dall’Azienda.

 

La certificazione in tema di salute e sicurezza sul lavoro, nel rispetto della norma ISO 45001, copre la totalità dei siti produttivi italiani e il 68% a livello di Gruppo. L'adozione di un Sistema di gestione secondo i più elevati standard internazionali di riferimento, prevede l'analisi dei rischi rispetto a tutti i soggetti coinvolti nel processo produttivo, il cui coinvolgimento è perseguito anche attraverso sopralluoghi congiunti nelle differenti aree del sito.

 

Inoltre, la società vietnamita Vung Tau e alcune società italiane quali Fincantieri Infrastructure, FINSO e Fincantieri NexTech sono in possesso della certificazione SA 8000 (Social Accountability), standard internazionale volto a certificare alcuni aspetti della gestione aziendale attinenti alla responsabilità sociale d'impresa.

GESTIONE DEI RISCHI

Abbiamo implementato specifiche linee guida e procedure operative per definire l'intero processo di valutazione dei rischi aziendali, in particolare quelli connessi alla Salute e Sicurezza sul Lavoro. Monitoriamo costantemente gli elementi di rischio presenti attraverso indagini ambientali e definiamo misure di prevenzione e protezione specifiche, garantendo un’adeguata sorveglianza che, all’interno dei protocolli, prevede:

 

  • Visite mediche periodiche;
  • Accertamenti specialistici;
  • Esami diagnostici.

 

Nell'ambito di tale processo, anche in ottica di promozione del benessere della persona, in ogni sito si effettuano incontri con i dipendenti ed i Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza anche per individuare le eventuali fonti di stress correlate al lavoro.

Attraverso l'analisi delle risultanze degli incontri e la valutazione di specifici indicatori aziendali sono definite, ove necessario, le conseguenti iniziative in logica di riduzione del rischio (es. formazione, misure di carattere organizzativo).

Il rischio di stress lavoro-correlato, unitamente a tutti i rischi specifici presenti, viene trattato all'interno dei corsi di formazione aziendali.

 

In coerenza con i contenuti enunciati nella Politica relativamente all'impiego di prodotti chimici, anche i fornitori sono assoggettati a vincoli più stringenti rispetto a quanto previsto dalla normativa di legge in essere e circa l'utilizzo di sostanze con minor impatto su salute, sicurezza, e ambiente.

CRESCITA CULTURALE

Il miglioramento dei risultati in materia di sicurezza sul lavoro, testimoniato dall’andamento degli indici di frequenza e gravità, sono frutto di un percorso di crescita culturale e di sviluppo professionale di tutte le risorse impiegate nei processi aziendali e frutto delle molteplici iniziative intraprese nel tempo.

Sia a livello di Gruppo che per ogni singolo sito, l’andamento dei dati e degli indici infortunistici del personale dipendente e di quello delle imprese d’appalto è costantemente monitorato ed oggetto di sistematiche informative ai diversi livelli di responsabilità nonché al Vertice Aziendale. I singoli eventi che hanno determinato infortuni, così come i near miss, sono oggetto di puntuale approfondimento e la dinamica che ne emerge suggerisce gli eventuali necessari correttivi.

A cadenza trimestrale si tengono inoltre riunioni di coordinamento che coinvolgono i responsabili dei servizi di prevenzione e protezione di sito. Presiedute dal responsabile Health, Safety&Environment (HSE) aziendale, prevedono un’analisi dei dati raccolti, la condivisione delle best practice e la disamina delle tematiche di interesse comune per l’individuazione delle proposte migliorative sulle quali indirizzare le attività del Gruppo.

 

In sede di definizione degli obiettivi connessi alla retribuzione variabile, le prestazioni delle singole unità produttive in materia di Salute e Sicurezza sul Lavoro costituiscono parametri di riferimento rispetto alle best practice aziendali.

Formazione, informazione e prevenzione

Formazione, informazione e cultura della prevenzione sono per l’Azienda valori imprescindibili.

Siamo impegnati in iniziative di miglioramento continuo che passano anche attraverso l'introduzione e l'aggiornamento costante di strumenti di informazione e formazione, modalità e tempistiche di intervento.

FINCANTIERI PER LA CULTURA DELLA SICUREZZA SUL LAVORO

FINCANTIERI S.p.A e INAIL (Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro) hanno firmato un Protocollo d'Intesa volto allo sviluppo della cultura della sicurezza sul lavoro e alla realizzazione di attività e progetti per la riduzione sistematica degli infortuni e delle malattie professionali. Il Protocollo fa seguito a una collaborazione pluriennale e definisce gli ambiti e le modalità di attuazione delle attività finalizzate alla tutela della salute e sicurezza dei lavoratori:

 

  • l'analisi dei processi produttivi, con riferimento ai rischi connessi alle lavorazioni proprie del settore della cantieristica navale e in particolare a quelli derivanti da interferenze tra le attività delle risorse interne e quelle delle risorse esterne;
  • il monitoraggio del sistema di gestione della salute e sicurezza in essere per i lavori in appalto;
  • l'analisi dell'evoluzione del fenomeno infortunistico;
  • l’analisi del modello di mappatura dei “near miss”: che hanno in sé la potenzialità di produrre un infortunio;
  • l'individuazione e la realizzazione di nuove iniziative formative e informative volte alla promozione della cultura della prevenzione

Nel corso del 2021 sono stati organizzati con INAIL tre eventi (webinar), con la partecipazione da remoto di più di 300 persone per evento, dove sono state trattate tematiche di attualità molto stretta.

VERSO INFORTUNI ZERO

Il progetto, articolato su vari piani di azione, ha coinvolto, in momenti diversi, il personale aziendale e quello delle ditte in appalto integrate nel processo produttivo, sui temi della prevenzione e della sicurezza.

 

Per il consolidamento delle buone pratiche e il costante monitoraggio dei processi produttivi, vengono organizzate delle riunioni di coordinamento in materia di sicurezza e ambiente che, calendarizzate con periodicità almeno quindicinale, sono effettuate direttamente nelle aree di produzione e prevedono la partecipazione di tutti i supervisori di produzione e dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza.

 

In Italia, è proseguito il progetto denominato Sicurezza Attiva, articolato su un'attività informativa/formativa rivolta a tutti i lavoratori (dipendenti diretti e delle ditte in appalto) presenti nei singoli siti. In orario lavorativo e direttamente sul posto di lavoro, i singoli preposti illustrano l'argomento oggetto di approfondimento al proprio personale, al quale viene distribuita una scheda informativa.

INSIEME IN SICUREZZA

 A partire da gennaio 2018 è stato reso disponibile in tutti gli stabilimenti italiani il supporto multimediale denominato Insieme in Sicurezza, che rappresenta un valido strumento per tutelare tutte le risorse impegnate nel processo produttivo e promuovere comportamenti corretti anche sotto il profilo ambientale. Si tratta di un videocorso informativo della durata di circa tre ore, rivolto anche a tutti i dipendenti delle ditte esterne (un bacino di utenza di circa 30.000 persone) e fruibile nelle 10 lingue maggiormente in uso negli stabilimenti Fincantieri. Lo strumento è da visionare obbligatoriamente in aula al momento del primo ingresso nei siti produttivi del Gruppo.

Tra gli obiettivi dell'iniziativa vi è quello di trasmettere maggiore consapevolezza del contesto logistico e operativo nel quale si andrà ad operare per la conseguente riduzione dei rischi da interferenza che possono svilupparsi in situazioni di lavorazioni concomitanti.

  • 30.000 persone di target
  • 100 protagonisti: lavoratori interni ed esterni
  • 10 lingue usate
  • 1.839 clip video girate per un totale di 810 minuti di filmato grezzo
  • 10 responsabili del Servizio Prevenzione e Protezione aziendali coinvolti
  • 100 versioni del videocorso prodotte: 10 lingue x 10 unità produttive
  • 150 minuti di durata
  • 35 situazioni di rischio da interferenza evidenziate
  • 180 misure di prevenzione e protezione raccomandate

VISION ZERO

Per quanto riguarda VARD, in analogia a Verso Infortuni Zero, è stato implementato il progetto Vision Zero, che mira a ridurre il rischio di ogni tipo di incidente, sia per le persone che per l’ambiente.

Sono inoltre poste in essere ulteriori iniziative:


• l’utilizzo del tool Safety Observation per riportare le eventuali irregolarità rilevate;
• la rendicontazione di indicatori di salute e sicurezza nei meeting mensili del management;
• l’organizzazione della settimana di prevenzione contro gli incidenti interni;
• le discussioni mensili su salute e sicurezza (obbligatorie per legge in Brasile);
• l’elezione di una commissione interna per la prevenzione degli incidenti;
• la distribuzione interna, sulla base delle guideline del Gruppo, di un booklet con le dieci golden rule fondamentali per la salute e la sicurezza sui luoghi di lavoro.

RICONOSCIMENTI D’ECCELLENZA IN USA

Le controllate statunitensi mantengono alto l’impegno in ambito sicurezza e ambiente ottenendo numerosi riconoscimenti di eccellenza. Nel 2021 Shipbuilder Council of America ha riconosciuto a Fincantieri Marinette Marine il premio “Excellence in Safety Award” e Fincantieri Bay Shipbuilding (Strugeion Bay) il premio “Improvement in Safety Award”.


Fincantieri Ace Marine e Fincantieri Marinette Marine hanno sviluppato e avviato il programma SLAM (Stop, Look, Assess, Manage) che, coinvolgendo i dipendenti, è volto a promuovere una visione proattiva della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro.

Guarda la Demo

Copyright
Il presente filmato e i suoi contenuti quali, a titolo esemplificativo e non esaustivo, il testo, la grafica, l'audio e le immagini, sono di proprietà FINCANTIERI S.p.A. e non possono essere in alcun modo utilizzati, copiati, scaricati, riprodotti, modificati, pubblicati, inviati, trasmessi o distribuiti in qualsiasi modo senza il preventivo consenso scritto di FINCANTIERI S.p.A.

QUALI OBIETTIVI ABBIAMO SU QUESTO TEMA?

Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro: Obiettivi e target Piano di sostenibilità 2018-2022

Impegni Obiettivi Descrizione / Target Benefici Status Tempistica

Continuo miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori

Ottenimento della certificazione ISO 45001

Passare dalle attuali certificazioni secondo lo standard OHSAS 18001 allo standard ISO 45001. La certificazione secondo lo standard ISO 45001 definisce i requisiti del Sistema di Gestione Salute e Sicurezza sul lavoro

 

100% dei cantieri italiani certificati

Minimizzare i rischi, migliorare i livelli di salute e sicurezza sul lavoro, migliorare l’immagine dell’impresa, riducendo i premi assicurativi e le garanzie finanziarie ove previste

 Completato

 

Nel 2020 tutti i siti italiani hanno completato il processo di migrazione verso la nuova normativa ISO 45001.

2020

 

Ottimizzazione dell'utilizzo dello strumento di valutazione dei fornitori

Ampliare il perimetro dei fornitori, operanti all'interno delle unità operative di Fincantieri S.p.A., valutati tramite le score-card con specifico riferimento alle tematiche di sicurezza e ambiente

 

L’attività sarà suddivisa nelle seguenti fasi:

2020 - 100% main contractor

2021 - 100% società fornitrici di appalti in deroga con presenza significativa (40 giorno uomo / mese nel semestre)

2022 - Individuazione criteri per attribuzione punteggi rispetto al grado di compliance salute, sicurezza e ambiente

Rafforzare il monitoraggio del parco fornitori e maggior presidio dei rischi sulle tematiche di sicurezza e ambiente

In lavorazione In lavorazione

 

Nel 2020 è stato ampliato il perimetro dei fornitori in valutazione, anche se a causa dell’evento pandemico da COVID-19, che ha visto in prima linea le funzioni deputate alle valutazioni, non è stato possibile raggiungere l’obiettivo di coprire il 100% dei main contractor. Nel 2021 è stata valutata l’intera platea dei main contractor e dei fornitori di appalti in deroga con presenza significativa all'interno delle unità produttive di Fincantieri S.p.A. per un numero complessivo di 1.012 valutazioni.

2020-2022

 

Promozione di iniziative di coinvolgimento del subappaltato sui temi legati alla salute e sicurezza

Sviluppare un progetto («ultimo metro») di coinvolgimento delle ditte di subappalto sui temi di gestione della salute e sicurezza

 

75% dei subappaltatori presenti nei cantieri italiani

Migliorare la consapevolezza e la gestione della salute e della sicurezza dei lavoratori in subappalto

In lavorazione In lavorazione

2022

 

Promozione della salute per la diffusione di stili di vita salutari

Sviluppare un progetto di promozione della salute sul luogo di lavoro finalizzato alla diffusione di stili di vita salutari e alla prevenzione di malattie quali l’obesità, diabete, ictus, ecc.

 

75% dei dipendenti di Fincantieri S.p.A. e controllate italiane

Ridurre l'assenteismo, accrescere la produttività, ridurre il turn-over, facilitare le assunzioni e la promozione di un’immagine positiva e attenta ai bisogni del personale

In lavorazione In lavorazione

2022

 

Miglioramento delle performance salute e sicurezza sul lavoro

Ottenere un ulteriore miglioramento nella logica mirata all’azzeramento del fenomeno infortunistico a tutela della salute dei lavoratori e dell’ambiente di lavoro

 

Riduzione dell'indice di gravità:

15% dell’indice di gravità (n. giorni persi per infortunio/ore lavorate * 1.000) rispetto al valore del 2017 per Fincantieri S.p.A.

 

Riduzione dell'indice di frequenza

5% dell’indice di frequenza (n. infortuni/ore lavorate * 1.000.000) rispetto al valore del 2017 per Fincantieri S.p.A.

Confermare il costante impegno dell'Azienda nel:

• Migliorare le performance di salute e sicurezza sul luogo di lavoro

• Mitigare il rischio di infortunio dei lavoratori

In lavorazione In lavorazione

2022

Approfondimenti

Responsabilità verso le risorse umane

Le nostre persone

Patto comportamentale

Diversità e pari opportunità

Formazione e sviluppo

Le nostre iniziative per il Covid-19

Remunerazione

Welfare aziendale

Etica d'Impresa