Come gruppo multinazionale, forniamo un contributo significativo allo sviluppo economico e sociale dei Paesi in cui operiamo.

Il nostro contributo economico nei diversi Paesi in cui siamo presenti si esplica anche a livello fiscale e si declina in varie tipologie di imposte, che possono essere raggruppate nelle seguenti categorie:

  • imposte sul reddito, come l'imposta sui profitti delle società;
  • imposte sulla proprietà, riscosse sulla proprietà, vendita o locazione di immobili;
  • imposte sul lavoro, che comprendono le imposte riscosse e pagate alle autorità fiscali per conto dei dipendenti;
  • imposte indirette riscosse sulla produzione e sul consumo di beni e servizi, quali IVA, dazi doganali, ecc.

Di seguito le imposte e tasse imposte calcolate con la metodologia del valore economico direttamente generato e distribuito.

 

IMPOSTE E TASSE PER AREA GEOGRAFICA
(euro/milioni)
  2020 2021
ITALIA (21,0) 67,5
NORVEGIA 12,4 0,3
ROMANIA 12,0 3,1
RESTO D’EUROPA 0,2 0,5
NORD AMERICA (3,9) 0,2
SUD AMERICA 0,1 (4,4)
ASIA E OCEANIA 1,1 2,4
TOTALE 0,9 69,7

 

I dati si riferiscono a tutto il Gruppo Fincantieri.
Le variazioni delle imposte sono dipendenti dagli andamenti economici delle attività svolte, tenendo conto che le regole fiscali locali per determinare gli imponibili a partire dai risultati economici possono determinare differenze.
Per quanto riguarda l’Italia la variazione è principalmente determinata dal significativo incremento dell’imponibile della Capogruppo mentre per Norvegia e Romania il decremento è determinato dall’assenza nel 2021 di svalutazioni operate nel 2020 sulla fiscalità differita attiva e di definizione avvenuta nel 2020 di accertamenti con le autorità fiscali locali (Romania).

Nel 2021 il Gruppo ha registrato un'aliquota fiscale effettiva del 72,6% (3,6% nel 2020). Il tax rate del Gruppo dipende dalla distribuzione geografica dei risultati ante imposte e dalle regole applicabili negli ordinamenti fiscali dei vari Paesi, ma può essere influenzato anche da specifiche situazioni contingenti. Per quanto riguarda in particolare il 2021, il tax rate è principalmente influenzato dalla mancata rilevazione di imposte differite attive sulle perdite realizzate nell’esercizio da alcune controllate.

Dal 2021 il Gruppo Fincantieri si è dotato di una strategia fiscale, che ispirandosi ai principi delineati nel Codice di Comportamento, definisce gli obiettivi del Gruppo in relazione agli aspetti fiscali e fissa le linee guida per la loro concreta attuazione.

QUALI OBIETTIVI ABBIAMO SU QUESTO TEMA?

Governance e integrità del business: obiettivi e target Piano di sostenibilità 2018-2022

Impegni Obiettivi Descrizione / Target Benefici Status Tempistica

Adozione di presidi preventivi e politiche orientati alla prevenzione della corruzione in tutte le sfere d'influenza

Definizione della strategia fiscale

Definizione della strategia fiscale tramite la predisposizione della politica fiscale contenente i principi e gli impegni del Gruppo nel rispetto della compliance fiscale

• Migliorare la compliance del Gruppo in ambito fiscale

• Maggior allineamento tra strategia fiscale e strategia di sostenibilità

 Completato

 

Fincantieri ha redatto la Strategia Fiscale, approvata dal Consiglio di Amministrazione, un documento che, ispirandosi ai principi delineati nel Codice di Comportamento, definisce gli obiettivi del Gruppo in relazione agli aspetti fiscali e fissa le linee guida per la loro concreta attuazione.

2021

Approfondimenti

Responsibilità economica

Valore economico per gli stakeholder

Il Ponte per Genova

Indotto economico

Catena di fornitura

Modello di business

Bilanci e relazioni

Etica d'impresa