L’Assemblea è l’organo sociale attraverso cui gli Azionisti partecipano alle decisioni della Società sui temi riservati alla loro competenza dalla legge e dallo Statuto. L’Assemblea dei Soci delibera su tutte le materie riservate alla sua competenza ai sensi di legge o di Statuto.

L’Assemblea ordinaria è pertanto compente a deliberare tra l’altro: (i) sull’approvazione del bilancio e sulla destinazione degli utili; (ii) sulla nomina degli organi sociali e sul relativo compenso; (iii) sull’eventuale revoca degli organi sociali e sull’azione di responsabilità; (iv) sul conferimento dell’incarico al revisione legale; (v) sull’acquisto di azioni proprie; e (vi) sull’approvazione del regolamento assembleare. 

L’Assemblea straordinaria delibera invece sulle modifiche statutarie e sulle operazioni di natura straordinaria – quali fusioni, scissioni, aumenti di capitale – ferma la competenza del Consiglio di Amministrazione sulle materie indicate all’art. 25 dello Statuto, ai sensi dell’art. 2365 del Codice Civile. 

Ai sensi dell’art. 13 dello Statuto, le Assemblee, sia ordinarie che straordinarie, si tengono normalmente in unica convocazione. È peraltro facoltà del Consiglio di Amministrazione stabilire, qualora ne ravvisi l’opportunità, che le Assemblee ordinarie e/o straordinarie si tengano in più convocazioni.
 
L’Assemblea ordinaria deve essere convocata almeno una volta l’anno, per l’approvazione del bilancio, al più tardi entro centottanta giorni dalla chiusura dell’esercizio. 

L’Assemblea è convocata mediante avviso di convocazione redatto ai sensi di legge e pubblicato almeno trenta giorni prima della data fissata per l’Assemblea con le modalità previste dalla normativa vigente. Il termine è anticipato a quaranta giorni in caso di Assemblea convocata per la nomina degli organi sociali. 

L'Assemblea è presieduta dal Presidente del Consiglio di Amministrazione, o da altra persona delegata dal Consiglio di Amministrazione o dal soggetto indicato dall’Assemblea.

Al fine di consentire l’ordinato e funzionale svolgimento delle riunioni assembleari e di garantire il diritto di ciascun socio di prendere la parola sugli argomenti posti in discussione, il 5 maggio 2014 l’Assemblea ha approvato il Regolamento assembleare.